1. Vai direttamente al menu principale
  2. Vai direttamente al contenuto
  3. Vai direttamente al menu di destra
Home I nostri comuni

POR MARCHE FSE 2014-2020 ASSE II PdI: 9.4







PON INCLUSIONE FSE 2014-2020 ASSE I - AVVISO N.3-2016


I nostri comuni
PDF Stampa E-mail
stemma Cerreto d'EsiIl Castello di Cerreto

Cerreto d'Esi si trova alle pendici del Monte S.Vicino, tra i Comuni di Fabriano e Matelica. La zona è dedita in particolare alla lavorazione del legno, alla produzione di elettrodomestici e del rinomato Verdicchio di Matelica. Il nome del paese trae origine da cerrus , ossia cerro, pianta della famiglia delle querce. Il centro storico di Cerreto si presenta cinto da mura medievali ben conservate, con una porta d'ingresso ed una Torre Civica dal campanile inclinato, detta di Bellisario. Una curiosità: il territorio comunale si sviluppa tra tra i 234 e i 1.175 metri s.l.m.: l'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a ben 941 metri.

 


 

 
PDF Stampa E-mail
stemma FabrianoLe terre del Gentile

Fabriano √® distesa sul versante orientale dell'Appennino Umbro-Marchigiano, √® l'ultimo lembo di territorio delle Marche prima dell'Umbria. Si compone di un nucleo dalla struttura medievale in posizione elevata, dove si trovano notevoli monumenti e opere d'arte, e da quartieri moderni sorti tutt'intorno e sviluppatisi in piano. Centro commerciale e industriale tra i pi√Ļ attivi delle Marche, √® nota in particolare per le sue cartiere, nate tra il XII ed il XIII secolo. Sono state fiorenti anche le industrie della lana, della concia e delle ceramiche. Notevole rinomanza ha tuttora la produzione di salumi. La citt√† vanta un'importante tradizione pittorica, che ha conosciuto il massimo splendore nel XV secolo, con Gentile da Fabriano, considerato uno dei maggiori esponenti della corrente rinascimentale che va sotto il nome di "gotico internazionale".

 


 

 
PDF Stampa E-mail
stemma SassoferratoSassoferrato Città di Sentinum

La cittadina √® situata alla confluenza del Sanguirone e del Marena (che nell'abitato si riduce ad una cascatella) nel Sentino. La parte medievale, detta Castello, √® posta su un colle, e presenta i resti della rocca. Ad essa si contrappone, pi√Ļ a valle, un Borgo moderno. Sassoferrato ha avuto origine dalla romana Sentinum , che sorgeva poco lontano dal Borgo, lungo la strada per Fabriano. La zona √® stata riconosciuta quale parco archeologico ed i reperti rinvenuti si trovano in diversi musei. Numerose e pittoresche sono le frazioni, nate inizialmente come suddivisione delle diocesi. Tra di esse Cabernardi, dove fino agli anni '50 √® stata attiva la miniera di zolfo pi√Ļ profonda d'Europa (810 m.)

 


 

 
PDF Stampa E-mail
stemma Serra San QuiricoSerra San Quirico Città di Pietra

Nell'alta valle dell'Esino, sul versante nord-est del Monte Murano, sorge Serra San Quirico, cittadina dalla caratteristica forma di una nave immersa in un "mare" di colline verdi. Il centro presenta notevoli resti di mura castellane, sulle quali furono costruite le case, dando luogo alla formazione delle caratteristiche vie coperte, dette appunto "Copertelle". Dal 1988 esse costituiscono lo scenario per la suggestiva rievocazione natalizia del Presepe. Sede del Parco Regionale Goladella Rossa e di Frasassi, è punto di partenza di numerosi percorsi naturalistici. Da segnalare la Rassegna nazionale Teatro della Scuola, che si svolge ogni anno tra aprile e maggio e richiama scolaresche da tutta Italia. Nata nel 1983, essa sipropone di portare l'esperienza del teatro all'interno della didattica.

 

 

 


 

Pagamenti On Line

logo_pagoPA

Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi

Homepage del Parco

News dal Parcoicona rss

Logo accessibilità

Urbino2019

Sito realizzato da STEP sas    validato XHTML e CSS.